brochure calendario eventi Vinci per Leonardo 2019Con centinaia di manifestazioni ed eventi di respiro internazionale al via le celebrazioni per i
500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci.
Soggiorna a Pistoia, la città Toscana più vicina a Vinci, luogo di nascita di Leonardo potrai
visitare le principali manifestazioni e mostre Toscane:
• – A Vinci, luogo leonardiano per eccellenza, si terrà dal 15 aprile al 15 ottobre 2019 la mostra
Leonardo da Vinci. Alle origini del Genio, incentrata sul legame di Leonardo con la sua città natale
e sulle suggestioni che la terra d’origine offrì al suo percorso di artista, tecnologo e scienziato.
In quest’ottica, saranno presentati alcuni documenti dell’Archivio di Stato di Firenze, fondamentali
per la ricostruzione delle primissime vicende della vita del Vinciano, e il primo disegno conosciuto
realizzato da Leonardo, il Paesaggio (foto a seguire), datato 5 agosto 1473, conservato presso il
Gabinetto dei Disegni e delle Stampe delle Gallerie degli Uffizi di Firenze. Di grande suggestione
all’interno della sezione biografica, l’esposizione del registro notarile del bisnonno di Leonardo sul
quale, all’ultima pagina, il nonno Antonio da Vinci annotò la nascita, dopo quella dei suoi figli, del
primo nipote, Leonardo.

Vinci sarà inoltre una delle tappe della 1000 Miglia 2019, dove la carovana passerà venerdì 17
maggio 2019.
• – Ad Anghiari (Ar) dove, il museo dedicato all’omonima battaglia dal 1 settembre 2019 al 12
gennaio 20 ospiterà la mostra Dall’opera di Leonardo da Vinci alla Serie Gioviana degli Uffizi;
• – A Prato dove già dallo scorso ottobre e fino al prossimo 26 maggio 2019, la Fondazione Museo
del tessuto ha organizzato Leonardo da Vinci e il tessuto: l’ingegno nelle macchine tessili.
Per chiudere questa rassegna la Fondazione Rossana & Carlo Pedretti tra le altre cose, ha
organizzato dal 2 maggio al 2 agosto 2019 Leonardo da Vinci: apparati scenici, feste e costumi.
• – A Firenze, nell’Aula Magliabechiana degli Uffizi, già dallo scorso ottobre è stata inaugurata la
mostra Il Codice Leicester di Leonardo da Vinci. L’Acqua Microscopio della Natura, che ha
riportato in Italia, per la seconda volta dopo l’esposizione del 1982, il prezioso manoscritto già noto
come Codice Hammer.
• – A Firenze il Museo di Galileo ha in calendario un cospicuo programma. Segnaliamo il convegno
dal titolo Leonardo: l’universo dei manoscritti (ottobre 2019), la mostra dal titolo La Biblioteca di
Leonardo (maggio – settembre 2019) e la mostra Leonardo e il moto perpetuo (maggio 2020), in
collaborazione con il Birkbeck College – University of London.
• – A Firenze le mostre Leonardo e Firenze dal 25 marzo al 24 giugno 2019, che sarà ospitata
all’interno della prestigiosa cornice della Sala dei Gigli di Palazzo Vecchio e quella che si terrà dal
13 settembre al 15 dicembre 2019 presso il complesso di Santa Maria Novella nell’ Ex- refettorio
dal titolo Leonardo da Vinci e la botanica.

 

VINCI: LA CITTA’ DI LEONARDO

https://www.visittuscany.com/shared/visittuscany/immagini/blogs/idea/anchiano-leonardo-e1432636388934_wp7_16987.jpg

Vinci è il paese in cui nacque Leonardo, e qui sorgono la Biblioteca Leonardiana, centro internazionale
di studi leonardiani, e il comunale Museo leonardiano di Vinci, ampia e prestigiosa collezione di modelli
di invenzioni leonardiane realizzata all’interno della Palazzina Uzielli e del Castello dei Conti Guidi,
mirabile fortificazione medievale risalente all’XI secolo. Visitato ogni anno da 130 mila persone, il
Museo Leonardiano è uno dei musei più importanti e frequentati della Toscana.
A Vinci ha inoltre sede il Museo ideale Leonardo da Vinci, dedicato all’approfondimento dell’attualità
della figura di Leonardo e alla complessità della sua opera di artista, scienziato, inventore, designer. Da
vedere, lungo la via Collinare verso Lamporecchio, il Giardino di Leonardo e dell’Utopia, di cui il Museo
Ideale sta curando la realizzazione.

 

La Casa Natale di Leonardo
Immersa tra gli olivi secolari del Montalbano, in un paesaggio quasi immutato nel tempo, la casa Natale
di Anchiano è il luogo simbolo del legame di Leonardo con la sua città.

In questa semplice dimora di campagna, a pochi chilometri dal borgo di Vinci, Leonardo nacque il 15
aprile 1452.
L’antico complesso, di cui è attestata l’esistenza già nel 1427, fu donato in tempi moderni al comune di
Vinci dal Conte Giovanni Rasini di Castelcampo per essere trasformato in museo nel 1952.
Solennemente inaugurata in occasione del V centenario della nascita di Leonardo, la Casa di Anchiano
divenne luogo della memoria di Leonardo a Vinci.
Il nuovo percorso museale, diviso tra la Casa Natale vera e propria, articolata in tre diversi ambienti, e
l’attigua casa colonica suddivisa a sua volta in due locali, invita a scoprire i luoghi e gli scenari che
ispirarono la sua opera.

MUSEO LEONARDIANO DI VINCI: Piazza dei Guidi. Tel. 0571 933285 www.museoleonardiano.it

http://www.leonardo3.net/data/l3-museum_05b99/accueil/18/paysage_large__dsc7059_55a56.jpg

Nella Casa Natale, la narrazione audio-visiva Leonardo a Vinci: un genio si racconta si avvale della
moderna tecnologia tridimensionale per far rivivere Leonardo e il suo universo più intimo e personale,
fino ad oggi rimasto nell’ombra. Rivive soprattutto il rapporto fra Leonardo e il territorio vinciano e del
Montalbano attraverso i numerosi disegni che testimoniano inequivocabilmente la sua assidua
frequentazione di quei luoghi. Un ologramma a grandezza naturale, intrecciando video, teatro e
documentario, dà voce ad un Leonardo vecchio e stanco che dalla sua ultima dimora di Amboise volge
lo sguardo al passato per narrare le frequentazioni, gli studi, le vicende che lo legarono a queste terre.
L’applicazione multimediale interattiva Leonardo Touch presenta l’opera pittorica e grafica del
Vinciano, secondo vari percorsi tematici di ricerca e consente di interagire con i disegni e i dipinti per
scoprirne ogni dettaglio.
Nella casa colonica adiacente alla dimora natale, la sezione dedicata al Cenacolo, quale unica pittura
murale di Leonardo ad oggi visibile, espone la riproduzione digitale ad alta definizione dell’Ultima
Cena, proiettata su parete in scala 1:2. La tecnologia utilizzata permette di esplorare il dipinto
attraverso due modalità di ricerca, una gestuale e una touchscreen. È possibile così attivare vari
percorsi tematici quali ad esempio quello iconografico, storico artistico, nonché quello dedicato al
restauro.
Raggiungibile sia in auto che in pullman, la Casa natale è collegata al borgo anche dalla Strada Verde,
un antico sentiero di circa 3 km percorribile a piedi.

 

Sei un tour operator?
Contattaci per ricevere la nostra offerta “Leonardo 2019”
a: abconvento@gmail.com – tel. 0573-452651.